itfren

Le Latitudini dell’arte

Fronte-682x1024

 

Domenica 12 luglio 2015 alle 18.30 a Palazzo Ducale nelle Sale del Munizioniere, inaugurata la seconda edizione della Biennale d’Arte Contemporanea Le Latitudini dell’Arte. La mostra, organizzata dall’Associazione di promozione sociale della cultura ART Commission, in collaborazione con Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura e del Consolato di Ungheria a Genova, nasce con l’obiettivo di favorire lo scambio artistico-culturale tra l’Italia e gli altri Paesi.

Dopo la Finlandia, protagonista della prima edizione, per il 2015 la scelta è caduta su un altro Paese europeo di solide tradizioni artistiche, quale è l’Ungheria.
La mostra che vede la partecipazione di settanta artisti, 35 ungheresi e 35 italiani, è curata, per l’Ungheria, da Márta Simonffy, direttrice dell’Associazione Ungherese degli Artisti d’Arte Figurativa e Applicata di Budapest, e per l’Italia da Virginia Monteverde, presidente di Art Commission, ideatrice e curatrice dell’evento. Presentazione critica a cura di Viana Conti.

Domenica 12 luglio alle 18.00: Inaugurazione
Intervengono: Virginia Monteverde, Márta Simonffy, Viana Conti
Performance musicale del violinista ungherese Janos Hasur

Sabato 25 luglio alle 18.00: L’arte del terzo millennio: Paesi coraggiosi e formule innovative, le nuove frontiere del mercato. L’incontro è a cura di Bettina Bush, giornalista, collaboratrice di importanti testate d’arte e di Repubblica. Interverranno: la giornalista de La Stampa Fiorella Minervino, Gioia Mori, curatore di mostre e giornalista, direttore del mensile Art e Dossier dal 1986 al 2008,  il critico d’arte italiano Viana Conti, il critico e storico d’arte ungherese Sulyok Miklós e Rocco Guglielmo (Fondazione Rocco Guglielmo), attuale direttore artistico del Marca, Museo delle Arti di Catanzaro.

La Biennale è visitabile fino a lunedì 17 agostotutti i giorni dalle 15.30 alle 19.00.

Print Friendly

Comments are closed.